ORIGINI DEL PENSIERO ALCHEMICO

 

 

ORIGINI DEL PENSIERO ALCHEMICO(cenni storici).

 

Le prime sicure testimonianze scritte di ricerche alchemiche risalgono ai secoli III e IV d.C. sia in Occidente (testi in Greco,provenienti dall’Egitto), sia in Oriente(testi Indiani e Cinesi).

Si suppone che questi documenti rispecchino fasi alquanto tardive di una dottrina(o di diverse dottrine) che, dato il carattere esoterico, potrebbero essere state trasmesse a lungo solo oralmente da pochi maestri a pochi discepoli.

In Occidente le testimonianze scritte accennano spesso ad una remotissima origine Egizia (il termine ALCHIMIA deriverebbe dall’egizio KEME= TERRA NERA, diventato poi in arabo : AL-KEMA= LA TERRA). Questi accenni possono essere ricondotti alla tradizione che, a partire dalla cultura Greca Classica, riconobbe nell’Egitto antico e nei suoi sacerdoti il luogo ed i depositari delle conoscenze segrete per eccellenza. Gli alchimisti, d’altronde, considerando la propria dottrina una Scienza Sacra, unica vera modalità di conoscenza dell’Universo,ne configurano le origini mediante racconti mitologici di rivelazioni elargite da un DIO o, comunque,da personaggi EXTRAUMANI.

In Occidente l’Achimia fu detta “ARTE ERMETICA o MAGISTERO ERMETICO” perchè, secondo la tradizione, il primo maestro di tale dottrina sarebbe stato ERMETE TRISMEGISTO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

(figura mitologica di sapiente in cui si fondono il dio egizio THOT ed il dio greco HERMES), autore della TAVOLA DI SMERALDO,

un’opera brevissima che però svela a chi “sa leggere” il senso più profondo dell’ARTE. (Il testo sarà riprodotto a parte così si avrà un esempio del linguaggio ermetico). In questo contesto l’Alchimia è considerata una scienza positiva ma pericolosa, come ogni conoscenza e capacità operativa detentrice di verità circa la vera struttura del Cosmo.

Secondo altre tradizioni collegate all’esoterismo Ebraico-Cristiano-Islamico, l’Alchimia sarebbe nata dalla rivelazione dei segreti del Cosmo, fatta da alcuni ANGELI a donne alle quali si erano uniti(libro di Enoc, apocrifo biblico). A causa di ciò, questi Angeli Caduti,a capo dei quali era l’angelo più bello,LUCIFERO,furono cacciati dal cielo e condannati a perpetuo esilio.Essi diedero origine alla stirpe dei Nephelim, o Giganti, o Titani ed insegnarono alle loro spose terrene le opere della natura, i segreti dei metalli, l’arte dei veleni, l’astrologia e la Magia.

Ora “Lucifero” significa “PORTATORE di LUCE”,funzione chiaramente antitetica a quella di “Re delle tenebre, Diavolo, Satana, Il Maligno” che gli è stata attribuita in seguito dalle religioni rivelate;secondo gli alchimisti, la luce che egli ha trasmesso agli uomini è, in definitiva, una LUCE di SCIENZA, al di là del bene e del male.

Enrico Iaccino – Team Mistery Hunters

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...