La piramide di Sant’Agata dei Goti e le sue sfere, sorprendenti analogie con le Piramidi e le sfere bosniache.

1 (1 di 2)

Oggi, inaspettatamente ricevo un mail da Giuseppe Sabino (appassionato di antiche civiltà). riguardante il misterioso e sempre più numeroso ritrovamento di sfere di pietra nel territorio di Sant’Agata dei Goti (BN), il che mi ha portato ad approfondire la questione, trovando non poche analogie tra il territorio beneventano e quello di Visoko (Bosnia), ma andiamo per ordine:

La pubblicazione su mensili specializzati e l’interessamento di siti di ufologia, ma soprattutto i numerosi appassionati accorsi sul posto, hanno riportato alla ribalta la collina, detta “Ariella”, sita a due chilometri dal centro storico, nella strada provinciale Caradina. Dal sito di Google Earth, zoomando a circa 1200 m dal suolo, si nota che la collina osservata dal satellite ha un sorprendente aspetto perfettamente piramidale, evidenziato dalla diversa incidenza della luce su tre sue evidentissime facce, mentre la quarta rimane inglobata nella montagna retrostante. Questa altra anomalia va sicuramente ad avvalorare la già emblematica quantità di sfere di pietra che il territorio sta restituendo, insieme alle opere delle antiche civiltà qui succedutesi (osca, sannita, etrusca, romana e medioevale). Ma evidentemente le sorprese del sottosuolo santagatese non sono ancora finite. Recentemente si è potuta fare anche questa strabiliante osservazione della piramide del’ Ariella. La natura non conosce la geometria né il valore simbolico delle forme geometriche. Gli uomini delle antiche civiltà usualmente adoperavano sfere, coni, piramidi per erigere templi agli dèi o tumuli a morti, o semplicemente dei marcatori di luoghi simbolici, come gli Egizi ed i Maya. La piramide del’Ariella è sicuramente una collina modellata dalla mano dell’uomo, rimasta incompiuta forse per qualche causa a noi sconosciuta. Il fatto che si trovi nell’area archeologica dell’antica Saticula, cui è collegata da un paio di gallerie, avvalora l’ipotesi di una civiltà, o comunque di un nucleo umano organizzato preesistente alla civiltà osca. Una collina piramidale, più o meno delle stesse dimensioni ma completa nella sua forma, si trova a Visoko in Bosnia-Erzegovina, risalirebbe addirittura a 12.000 anni fa.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

SA4 SA3 (ARIELLA)

BOSNIA

Bosnia6 Bosnia4 Bosnia3 Bosnia2

In alcuni sopralluoghi sono state rinvenute, le già citate, sfere litiche nell’area. Le sfere di pietra (già collezionate ed esportate) sono enigmatiche, per ora non hanno una spiegazione, sono di chiara manifattura umana e molto simili a quelle scoperte nei pressi delle piramidi bosniache ed a quelle famose del Costa Rica.

Aggiungo che Giuseppe si recherà personalmente sul posto per effettuare altre ricerche.

A questo punto rimangono solo le domande da farsi: “Quali erano le connessioni tra questo territorio e quello bosniaco? Da che uomini era composta questa civiltà? Che tecnologie possedevano? Da dove venivano e perché ci hanno lasciato queste sfere di pietra? A che servivano? Se costruirono piramidi, quali cognizioni astronomiche possedevano?”

MH Criptos -Team Mistery Hunters

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...