Intervista ad Anna Falchi, la sua esperienza sul set del film “Dellamorte Dellamore”

anna-falchi-glamour-portrait_1920x1200

Una delle artiste più polivalenti del panorama italiano, attrice sia di cinema che di teatro, molte esperienze nella televisione, conduttrice brillante, imprenditrice… Anna Falchi è una donna che è sempre riuscita ad adattarsi in qualunque contesto. Si è cimentata un po in tutto nel mondo dello spettacolo, ed è riuscita sempre a dimostrare di non essere solo una delle donne più belle del mondo ma anche un talento naturale nella recitazione e nel riuscire a condurre un pubblico. Nel corso della sua lunga carriera la splendida Anna si è anche cimentata con un tipo di cinema un po diverso rispetto ai lavori successivi, un’opera molto particolare, una commedia nera diretta dal regista Michele Soavi. Un film che richiama un’icona del fumetto italiano, stiamo parlando dell’horror “Dellamorte Dellamore”. Abbiamo chiesto ad Anna di raccontaci quella esperienza e di parlarci un po dei suoi progetti futuri e delle sue considerazioni sullo stato attuale del cinema italiano.
1) Ciao Anna, innanzitutto volevo ringraziarti per la tua disponibilità nel rilasciarci questa breve intervista. Per prima cosa voglio chiederti come stai e di cosa ti stai occupando attualmente.
Dal 30 settembre e per tutto l’anno conduco con Massimo De Luca un programma dal titolo NUMBERT TWO sul canale 34 da Napoli. E’ un esperienza completamente nuova per me visto che ci occupiamo di calcio. Ho sempre avuto una passione per questo sport, soprattutto dopo aver fatto da madrina per lo scudetto per la mia squadra del cuore, la Lazio,nel 2000. Già da prima la seguivo ma poi mi sono affezionata. Non è semplice per una donna stare in un arena composta quasi esclusivamente da uomini ma mi diverto moltissimo e ci sono anche momenti di spettacolo con comici e cantanti. Mi sono ripromessa di imparare studiando e guardando quanto più possibile partite e in particolar modo il Napoli per cui la trasmissione, appunto, nasce e vive.

740Dellamorte-Dellamore_cover
2) Hai recitato nel film di Michele Soavi “Dellamorte Dellamore”, un film diverso rispetto a quelli a cui hai lavorato nella tua carriera. Cosa ti è rimasto di quell’esperienza nel genere horror?
Wow. Film che rimane nella storia oltre che nella mia, nella memoria di molti miei seguaci e appassionati di genere! Esperienza unica, molto particolare, difficile, complicata visto che si girava quasi sempre di notte e in diversi cimiteri. Tetro no??? Effetti speciali, suggestioni, freddo, magia, superstizioni….di tutto ma molto vivo il ricordo.
3) Il film era una rivisitazione del personaggio dei fumetti Dylan Dog, una vera e propria icona della cultura italiana degli ultimi venti anni, anche se le caratteristiche principali vennero modificate e rilette sotto una chiave grottesca. Cosa puoi dirci dei personaggi (più di uno) che interpretasti nel film?
Il film non era una rivisitazione del fumetto ma era proprio un libro il cui titolo era DELLAMORTE DELLAMORE da cui poi è nato ed è stato ispirato il personaggio di Dylan Dog. Il protagonista era lui che portava appunto questo nome. Esiste in qualche libreria ancora da acquistare. Giustamente per renderlo più popolare se ne è fatto un film più grottesco e non puramente Horror direi!!! E’ stato divertente interpretare tre donne, cosa che accade di rado in un film e mi piaceva fare la ritornante perchè attraverso il trucco ed effetti speciali, che richiedevano anche sette ore di seduta, si entrava decisamente dentro il personaggio!!! Ero una specie di mostro figurati eh eh eh. I morsi, il sangue, gli spari….bello bello e non credo mi capiterà mai più.

eHM3azl1MTI=_o_anna-falchi---dellamorte-dellamore
4) Che esperienza è stata lavorare con un regista come Soavi e con un attore del calibro di Rupert Everett?
Michele Soavi all’epoca era giovanissimo e alla prima esperienza da regista in solitaria. Era molto entusiasta e pieno di idee. Molto bravo grazie all’esperienze maturate in precedenza con grandi maestri del genere. Quindi sicuro di ciò che voleva ottenere. Di Rupert Everett che dire se non INDIMENTICABILE. Grande professionista, bello, bravo, simpatico, disponibile, rispettoso, semplice…. Siamo diventati amici in seguito a Parigi in un periodo che ho lavorato lì e lui è stato una sorpresa proprio perchè durante il film avevamo un rapporto solo da colleghi (perchè è un professionista), salvo poi dimostrarmi un sincero affetto in un altra occasione. Lo ringrazierò sempre per la gentilezza con cui mi ha sempre trattata.

5) Tu sei un’artista polivalente, puoi vantare molte esperienze sia nel mondo del cinema che in televisione ed anche a teatro. Ma qual’è l’ambito in cui ti senti più a tuo agio? Dov’è che Anna Falchi si sente pienamente realizzata come artista e come persona?
Anche radio per 4 anni!!! Una delle cose che più adoro fare è improvvisare e chiacchierare di tutto con tutti proprio alla radio senza dover neanche apparire. Comunque ciò che più mi piace è la televisione. Condurre è ciò che mi appaga e che faccio, anche se non sempre si vede, in assoluto di più in giro per l’Italia. Mi considero capace di adattarmi a tutto ciò che mi viene proposto perchè sono una persona che si prepara sempre e molto su ciò di cui devo occuparmi. E’ la mia missione affinchè chiunque lavori con me ne rimanga soddisfatto.

6) Cosa ne pensi dell’attuale cinema italiano? Molto spesso le produzioni nostrane subiscono delle feroci critiche, specialmente nell’ambito della commedia. Tu che sei uno dei volti più noti della classica “commedia all’italiana”, come vedi la nostra cinematografia attuale?
Non è facile giudicare il cinema oggi anche perchè avrei qualche conflitto d’interesse essendo da 10 anni anche produttrice insieme a mio fratello!!! Cmq apprezzo molto il nuovo. Registi emergenti e volti nuovi. Il nostro problema è che tendiamo a fare sempre le stesse cose e soprattutto non esportabili. Il nostro cinema è provinciale in questo. Raccontiamo troppo del nostro paese, delle nostre piaghe… gli americani in questo sono maestri. Sanno far ridere anche quando trattano di tragedie. Un esempio recente “Paradiso Perduto” con George Clooney, favolosoooo. Questo dovremmo fare. Comunque apprezzo molto i film di Checco Zalone che trovo un bel nuovo personaggio nella commedia e il duo dei Soliti idioti che sono moooltto bravi al di là del film omonimo.

7) Quali sono i tuoi progetti futuri? Puoi darci qualche anticipazione?
Per il futuro stiamo preparando con la nostra produzione una co-produzione di un film tutto girato in Calabria con attori e maestranze tutte calabresi per esaltare questa bella terra che con tanto affetto spesso mi trovo a vivere. Il fil si intitola RAPISCIMI è sarà una commedia tutta da ridere !!! Il regista è Gianluca Gargano.

Andrea-Guccione-Giancarla-Rondinella-Anna-Falchi-e-Cataldo-Calabretta
8) Come ultima domanda, volevo chiederti se puoi raccontarci le tue sensazioni che hai provato nel fare da madrina all’iniziativa “Stelle del Sud” nella nostra bella Calabria, e come pensi che si possa mettere fine all’esodo dei giovani del Meridione che abbandonano la propria terra alla ricerca di qualche occasione di lavoro.
“Stelle del Sud ” è stata una bella esperienza perchè in quei giorni la Calabria è stata protagonista e ha fatto incontrare politica, giornalismo e imprenditoria che sempre più spesso dovrebbero trovarsi in simili situazioni per fare il punto della situazione e creare nuove prospettive e future collaborazioni fra i vari comparti. Il problema dei giovani è ad oggi una vera piaga di tutto il paese come emerge dai sondaggi e non penso sia più una questione regionale. Se dovessi dare un consiglio ai giovani direi di cercare di formarsi comunque scolasticamente e di tentare la carta con l’estero. Se fossi giovane al giorno d’oggi è quello che farei io.

Fonte: http://www.cinefocus.it/intervista-ad-anna-falchi-la-sua-esperienza-nel-film-dellamorte-dellamore-e-progetti-futuri-in-esclusiva-su-cinefocus/

Vincenzo Abate

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...