CALIFORNIA: BEVE SANGUE UMANO, VAMPIRISMO O FOLLIA?

michelle-the-real-blood-drinking-vampire

Come tutti sanno, i vampiri fanno parte del mito, del folklore europeo. Creature immaginarie figlie degli incubi partoriti dalla superstizione imperante in epoca medievale, un periodo buio in cui le autorità ecclesiastiche hanno utilizzato la paura del Demonio (e delle sue emanazioni sulla Terra, come ad esempio i vampiri) per mantenere ben saldo un potere assoluto fondato sulla paura. Il timore dell’inferno e dei mostri che lo abitano, spaventosi esseri pronti a mostrarsi anche nella realtà.
Ma siamo proprio certi che sia tutto cosi semplice?

11715-7

In realtà le cose sono molto diverse da ciò che abbiamo detto precedentemente, si affacciano anche idee differenti dalla teoria ufficiale che bolla tutta la casistica e le dissertazioni sul vampirismo come retaggio culturale del passato.
Se si trattasse solo di questo come potremmo allora spiegare le continue segnalazioni che giungono da tutte le parti del mondo che parlano di attacchi di vampiri? Testimonianze agghiaccianti che provengono dalle zone più remote del nostro pianeta ed anche da quei territori considerati maggiormente evoluti. L’ultimissimo caso è storia recentissima.
California: la storia di una ragazza americana, che è finita addirittura sulle pagine del dailymail, di nome Michelle, una ventinovenne tatuatrice californiana che possiede l’insana mania di bere sangue. Proprio cosi, la giovane donna beve sangue degli animali ma , come ovvio che sia, predilige di gran lunga quello degli esseri umani di cui si ciba ogni volta che ne ha possibilità. La donna, nell’intervista al quotidiano britannico, ammette di consumare notevoli quantità di sangue a qualunque ora del giorno.

“Preferisco quello di maiale, è più saporito rispetto al manzo. Il sapore del sangue varia da essere vivente a essere vivente, da umano a umano. Non solo. Dipende anche da che parte del corpo viene estratto […] Non mi piace il sangue estratto dal collo, è un cliché, e non deve essere troppo caldo, altrimenti diventa gelatinoso.”

vampira-300x225

Quella di Michelle è una vera e propria ossessione, un continuo bisogno impellente di nutrirsi del sangue, umano o animale che sia.
Che si tratti di una ragazza con evidenti problemi di identità (tesi assolutamente probabile) o di una vampira che necessita del sangue degli esseri viventi per sostenersi in vita, l’unica cosa che possiamo affermare con certezza è questa: il fascino e la sottile inquietudine che la figura del vampiro riesce a creare sembra non avere mai fine.
Tutti noi siamo più che certi che il vampiro, il nosferatu, sia solo una parte di una struttura complessa di tradizioni popolari che riflettevano, in tempi passati, le paure più profonde degli esseri umani, ma la cosa interessante è che nonostante chiunque ammetta candidamente di non credere all’esistenza dei vampiri le segnalazioni sulla presenza di questi esseri infernali continuano a giungere da ogni zona del mondo.
Il caso della californiana Michelle raccontato dal dailymail rimane un caso che certamente verrà spiegato con la diagnosi di una ragazza con una personalità deviata e con un’identità non ben definita. Ma le versioni ufficiali ci raccontano sempre la verità?

980eaf785848c7a6e2da70bc5e7d770d

Vincenzo Abate

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...