Mistero a Chicago: trovate 18 teste mozzate in un pacco proveniente da Roma

chicago_o_hare_2
Chi legge questa notizia potrebbe pensare ad uno scherzo di cattivo gusto, oppure ad una storia dell’orrore inventata per regalare un po di brivido in una fredda serata invernale. Invece no, ciò che leggerete è tutto vero, nulla è stato inventato. Un fatto misterioso e macabro che ci ricorda, se mai ce ne fosse ancora realmente bisogno, che la realtà può essere molto più brutale ed oscura di un’opera di fantasia seppur estrema; la consapevolezza dell’attendibilità della notizia aumenta in noi un brivido di terrore. Il tutto è avvenuto a Chicago, una delle città americane più belle e famose, teatro agli inizi del Novecento delle brutali gesta dei gangster, fino ad arrivare all’escalation al potere criminale del boss italo-americano Al Capone. Una metropoli che affascina e che intimidisce proprio per questa sua aria vagamente sinistra, con le splendide strade illuminate sotto le luci degli immensi grattacieli che in passato sono state teatro di violente guerre tra bande e forze dell’ordine. Ma tutto questo è il passato, queste vicende dal forte sapore noir fanno parte della storia del secolo scorso. L’evento sanguinario e misterioso è avvenuto precisamente all’aeroporto O’Hare International dove la dogana ha bloccato un carico sospetto che, dopo un attento esame, ha dimostrato che il sospetto era quanto mai fondato: nel pacco sono state ritrovate diciotto teste decapitate, teste umane mozzate in maniera barbara e terrificante. Questo pacco dal contenuto orripilante arrivava da Roma, ed era diretto ad un centro di ricerca ubicato nella periferia dell’importante città dell’Illinois, in una struttura che, secondo quanto riferito dal Chicago Sun-Times è “sotto inchiesta”.
arte31
C’è da rabbrividire se ci si pone una domanda a questo punto legittima: a cosa potevano servire queste teste? Ed ancora… chi sono le persone assassinate e decapitate? Forse questo orrendo carico era destinato ad un qualche centro di ricerca specializzato in esperimenti al di fuori dell’ordinario? Quesiti che rischiano comunque di rimanere senza risposta.
L’investigatore capo nell’ufficio del medico legale Tony Brucci ha dichiarato che il carico era correttamente conservato e classificato come “campione di materiale umano”, spedito da Roma con un’aereo della linea tedesca Lufthansa Airlines, giunto nella città americana una settimana prima di Natale. Brian Bell, portavoce del Department of Homeland Security ha successivamente spiegato come sia abbastanza normale ricevere un carico di parti umane da utilizzare per scopi medici, a patto ovviamente che tutta la documentazione sia nella norma. Nel frattempo la dogana ha comunque bloccato il carico, rivelando come il blocco sia dovuto ad un qualche tipo di problema nella documentazione; in realtà il pacco con le teste proveniente da Roma è stato bloccato proprio perché destinato ad un centro che è finito sotto inchiesta. Un fattore che apre degli scenari disturbanti e spaventosi che richiama alla mente gli esperimenti indegni compiuti dagli scienziati nazisti su cavie umane. Può darsi che, nonostante una prima impressione di comprensibile sdegno, questo carico sia in realtà un lecito trasporto di “materiale umano” destinato ad una qualche ricerca medica onesta e chiara. Ma fin quando non ci saranno annunci o smentite ufficiali si materializza nella nostra mente l’immagine del classico scienziato pazzo intento a compiere i suoi indicibili esperimenti. Un volo di fantasia che, speriamo, resti tale e venga spogliato del suo fondamento.
Vincenzo Abate

Annunci

3 thoughts on “Mistero a Chicago: trovate 18 teste mozzate in un pacco proveniente da Roma

  1. I am starting a new online blog directory and was wondering if I can submit
    your website? I’m hoping to increase my directory little by little by hand so that it retains good quality. I will make sure and put your blog in the correct category and I’ll additionally use, “Mistero a Chicago: trovate 18 teste mozzate in un pacco proveniente da Roma | Mistery Hunters” as your anchor text.
    Please make sure to let me know if this is ok with you by contacting me at: chester_chin@gmail.
    com. Thanks

    Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...