ESISTONO ANCORA I GOONIES?

Vi ricordate il film Cult  “I Goonies”?

Sicuramente non gli adolescenti del nuovo millennio, ma per tutti gli altri “I Goonies” sono stati molto di più che un semplice film. Era un sogno crescente nelle menti di tanti ragazzi.

Il Film di Richard Donner uscì nel 1985, la sceneggiatura fu ricavata da un soggetto di Steven Spielberg. I protagonisti sono quattro ragazzi  cresciuti in una quartiere di Astoria (Oregon) chiamato “Goon Docks”; proprio dal nome del loro quartiere, i ragazzi si fanno chiamare col nome di ‘Goonies’. La storia si svolge proprio ad Astoria dove  c’è la banda Fratelli delinquenti evasi di prigione tra i personaggi cattivi. A Goon Docks  “Mouth” va a casa di Mikey e Brandon; poco dopo si uniscono a loro anche Chunk, ghiottone e loquace, che ha appena assistito all’inseguimento, e Data, dallo spiccato talento inventivo, preso in giro dagli altri come “sotto007”. Rimasti soli in casa si recano in soffitta dove trovano, tra i materiali che il padre di Mikey e Brand ha usato per allestire il museo di Astoria, una misteriosa mappa geografica in lingua spagnola ed uno strano medaglione. Mouth cerca di tradurre la mappa, appartenuta ad un esploratore di nome Chester Copperpot, dato per scomparso durante la ricerca del tesoro di un famoso pirata che aveva imperversato nella zona, Willy l’Orbo. I ragazzini sono amareggiati perché di lì a poco le loro famiglie, come molte altre, dovranno abbandonare le loro case, perché due imprenditori intendono comprare la zona circostante per costruire un campo da golf. Decidono allora di seguire la mappa per dare una svolta alla loro vita: trovando il tesoro del pirata potrebbero pagare i perfidi imprenditori e riuscire a rimanere ad Astoria.  Da quel momento si susseguiranno una serie di avventure/disavventure, che porterà i ragazzi a scoprire un galeone proprio quello di Willy l’Orbo con i suoi tesori, a sgominare la banda Fratelli e a salvare le proprie case.

Una classica storia “anni80” a lieto fine, ne siamo proprio sicuri?

No perché la domanda che mi ponevo qualche giorno fa era proprio questa, ma è davvero possibile che non esistano più i Goonies?

Chi da ragazzino non ha scavalcato il recinto di un posto vietato o di una casa abbandonata? Chi non ha fatto una fugace capatina in un cimitero, o una perlustrazione nei boschi all’inseguimento di ombre forse solo presenti nelle menti, o alla disperata ricerca di un rumore, di un mostro o di un tesoro. Sembrava come se tutti i ragazzi di una generazione ormai scomparsa oltre ad essere affascinati dal mistero e dall’avventura, cercasse di dissetare la propria fantasia realizzando imprese del genere. Per carità non voglio fare un confronto tra diverse generazioni, si arriverebbe forse ad uno scontro neanche realizzabile un po’ come fare un confronto tra Pelè o Messi, sono epoche diverse e diverse circostanze. Ma quello che sicuramente si evince è che quella “sete” di sogni, di avventura, non esiste più. Forse perché l’inondazione di notizie che giornalmente ci colpisce dai media, dal web e via dicendo ha fatto ammuffire quel naturale bisogno di porsi domande che poteva esistere qualche decennio fa. Un po’ come quando ad una pianta si dà troppa acqua la reazione sarà uguale alla siccità, cioè le troppe notizie spesso confuse e fuorvianti hanno intorpidito la voglia di conoscenza reale generando una generazione di indifferenti. Soprattutto su determinati argomenti,situazione che fa il gioco di molti che preferiscono tenere celati determinati argomenti, che con questo intorpidimento mentale è sempre maggiore.

Giuseppe Oliva

Annunci

6 thoughts on “ESISTONO ANCORA I GOONIES?

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...